Famiglia monastica

La famiglia monastica di Santa Cecilia si caratterizza per la presenza in essa di membri provenienti da ogni parte del mondo.
Nella Comunità sono inserite, per il tempo degli studi, benedettine che frequentano l'Ateneo di S. Anselmo e altre Università romane.

La Comunità ospita, in una foresteria interna, giovani in ricerca vocazionale o comunque desiderose di trascorrere un periodo di esperienza in monastero, condividendo, in tutto o in parte, la vita delle monache, in vista di una scelta definitiva di vita.
Tra le monache della Comunità, le studentesse e le giovani in ricerca, sono rappresentati tutti e cinque i continenti.

Oblati

La famiglia monastica comprende anche oblati: sacerdoti e laici, legati al monastero con un atto liturgico, che si impegnano a vivere la spiritualità benedettina nel proprio ambiente familiare e sociale e a irradiare i valori della tradizione monastica nel mondo di oggi. “L'oblato benedettino secolare – così recita l'art.2 dello Statuto degli oblati benedettini secolari italiani, approvato definitivamente nell'anno 2000 - è il cristiano, uomo o donna, laico o chierico che, vivendo nel proprio ambiente familiare e sociale, riconosce e accoglie il dono di Dio e la sua chiamata a servirlo, secondo le potenzialità ed esigenze della consacrazione battesimale e del proprio stato; si offre a Dio con l'oblazione, ispirando il proprio cammino di fede ai valori della S. Regola e della Tradizione spirituale monastica”.

 

...in ricordo di Sr. Maura Messinese